Seguici su
Cerca

Carta d'identità elettronica (CIE)

Servizio Attivo
La Carta di Identità Elettronica (CIE) è il documento d’identità dei cittadini italiani e consente l’accesso ai servizi online delle Pubbliche Amministrazioni abilitate. Grazie all’uso sempre più diffuso dell’identità digitale, molte Pubbliche Amministrazioni hanno integrato il sistema di identificazione “Entra con CIE” all’interno dei loro servizi online consentendo agli utenti un accesso veloce e in sicurezza.


A chi è rivolto

A tutti i cittadini

Descrizione

La Carta di Identità Elettronica (CIE) è il documento d’identità dei cittadini italiani e consente l’accesso ai servizi online delle Pubbliche Amministrazioni abilitate. Grazie all’uso sempre più diffuso dell’identità digitale, molte Pubbliche Amministrazioni hanno integrato il sistema di identificazione “Entra con CIE” all’interno dei loro servizi online consentendo agli utenti un accesso veloce e in sicurezza.

Come fare

Rilascio e rinnovo in Italia
La Carta di Identità Elettronica può essere richiesta presso il proprio Comune di residenza o dimora a partire da centottanta giorni prima della scadenza della propria carta d’identità o in seguito a smarrimento, furto o deterioramento.
Le carte di identità rilasciate su supporto cartaceo e le CIE rilasciate in conformità al decreto del Ministro dell’interno 8 novembre 2007, recante “regole tecniche della Carta d’identità elettronica”, possono essere rinnovate anche prima del centottantesimo giorno precedente la scadenza.

La validità della CIE varia a seconda dell’età del titolare al momento della richiesta del documento; in particolare, la CIE scade al primo compleanno dopo:
• 3 anni dalla data di emissione per i minori che hanno meno di 3 anni di età;
• 5 anni dalla data di emissione per i minori con un’età compresa tra i 3 e i 18 anni.
Per i maggiorenni la carta, ai sensi del Regolamento (UE) 2019/1157, ha una validità massima di 10 anni, pertanto scade dopo 9 anni più i giorni intercorrenti fra la data della richiesta e la data di nascita.

La CIE rilasciata a cittadini impossibilitati temporaneamente al rilascio delle impronte digitali ha una validità di 12 mesi dalla data di emissione del documento.

Il cittadino dovrà andare in Comune portando con sé una fototessera in formato cartaceo salvo che abbia fissato oppure abbia abbia trasmesso la fototessera in formato digitale.

La fototessera dovrà essere nello stesso formato utilizzato per il passaporto. Le indicazioni su come scattare la foto sono nella sezione “Modalità di acquisizione foto”.

Quando si fa la richiesta, se non si è già in possesso di una CIE, è consigliabile avere il codice fiscale o la tessera sanitaria, così da velocizzare le attività di registrazione.

Per il rilascio della Carta di Identità Elettronica occorre versare la somma di € 16,79 oltre i diritti fissi e di segreteria qualora previsti. È importante conservare il modulo rilasciato in fase di richiesta al Comune.

Nel caso in cui chi richiede la CIE sia genitore di minori e l’altro genitore sia assente all’atto della richiesta, è necessario che il genitore richiedente presenti anche una dichiarazione di assenso all’espatrio firmata dall’altro genitore o da chi esercita la responsabilità genitoriale ai sensi della legge n. 1185 del 1967 . In alternativa deve essere presentata l’autorizzazione del giudice tutelare.

Il cittadino, al momento della domanda:
• in caso di primo rilascio esibisce all’operatore comunale un altro documento di identità in corso di validità. Se non ne è in possesso, dovrà presentarsi al Comune accompagnato da due testimoni;
• in caso di rinnovo o deterioramentodel vecchio documento, consegna quest’ultimo all’operatore comunale;
• consegna all’operatore comunale il codice fiscale (presente anche sul retro della CIE) e il numero della ricevuta di pagamento della Carta, se già effettuato;
• verifica con l’operatore comunale i dati anagrafici presenti nell’anagrafe nazionale;
• fornisce, se lo desidera, indirizzi di contatto per essere avvisato circa la spedizione del suo documento;
• indica la modalità di ritiro del documento (consegna presso l’indirizzo desiderato o ritiro in Comune) e comunica un’eventuale persona delegata al ritiro;
• consegna all’operatore comunale la fotografia, se non l’ha già trasmessa;
• procede con l’operatore comunale all’acquisizione delle impronte digitali;;
• fornisce, se lo desidera, il consenso o il diniego alla donazione degli organi;
• firma il modulo di riepilogo procedendo alla verifica finale sui dati.

La CIE sarà consegnata entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta.

Rilascio e rinnovo all’estero
Per i cittadini residenti all’estero iscritti all’AIRE, la Carta di Identità Elettronica può essere richiesta presso il Consolato di riferimento. Le modalità di rilascio sono indicate sul sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Rilascio e rinnovo minorenni
La Carta di Identità Elettronica è un documento di riconoscimento che può essere rilasciato ai cittadini italiani minorenni fin dalla nascita.
I minori possono richiedere il documento valido per l’espatrio se entrambi i genitori sono presenti al momento dell’emissione della CIE.
La carta d’identità per minori ha le seguenti validità:
• 3 anni per i minori di 3 anni;
• 5 anni per i minori di età compresa fra 3 e 18 anni.
A partire dai 12 anni compiuti al minore sono rilevate due impronte digitali e dovrà appore la propria firma grafica sul documento.
Per i minori di 14 anni è possibile richiedere anche l’indicazione dei nomi dei genitori, o di chi ne fa le veci, sul retro del documento.
Le modalità di rilascio:
• per i cittadini minorenni residenti in Italia sono disponibili qui;
• per i cittadini minorenni residenti all’estero sono disponibili qui.

Cosa serve

Il cittadino, al momento della domanda:
• in caso di primo rilascio esibisce all’operatore comunale un altro documento di identità in corso di validità. Se non ne è in possesso, dovrà presentarsi al Comune accompagnato da due testimoni;
• in caso di rinnovo o deterioramentodel vecchio documento, consegna quest’ultimo all’operatore comunale;
• consegna all’operatore comunale il codice fiscale (presente anche sul retro della CIE) e il numero della ricevuta di pagamento della Carta, se già effettuato;
• verifica con l’operatore comunale i dati anagrafici presenti nell’anagrafe nazionale;
• fornisce, se lo desidera, indirizzi di contatto per essere avvisato circa la spedizione del suo documento;
• indica la modalità di ritiro del documento (consegna presso l’indirizzo desiderato o ritiro in Comune) e comunica un’eventuale persona delegata al ritiro;
• consegna all’operatore comunale la fotografia, se non l’ha già trasmessa;
• procede con l’operatore comunale all’acquisizione delle impronte digitali;;
• fornisce, se lo desidera, il consenso o il diniego alla donazione degli organi;
• firma il modulo di riepilogo procedendo alla verifica finale sui dati.

La CIE sarà consegnata entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta.

Cosa si ottiene

Carta d'identità elettronica (CIE)

Tempi e scadenze

La CIE sarà consegnata entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta.

Quanto costa

Carta d'identità elettronica (CIE)

€ 16,79

Diritti fissi

€ 4,95

Diritti di segreteria

€ 0,26

Accedi al servizio

Condizioni di servizio

Si vedano allegati

Contatti

ANAGRAFE
Indirizzo: Piazza Marconi, 1

Telefono:
014177002
Email:
demografici@comune.mombaruzzo.at.it
Argomenti:Pagina aggiornata il 21/12/2022


Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri